Nozioni Antincendio

Emergenza incendio

 Avvisare SEMPRE i Vigili del Fuoco al tel. 115.

  1. Chi rileva l’insorgenza di fumo, alta temperatura o fiamme libere all’interno dell’area di lavoro, valutato il pericolo e la gravità dell’evento, procede dando immediatamente l’allarme.
  2. Il Coordinatore dell’emergenza dà segnale di evacuazione a seguito di rilevazione dello stato di pericolo e fa sì che s’instaurino le procedure legate all’emergenza incendio.

ATTIVA PERTANTO LE SQUADRE EMERGENZA CHE PROCEDERANNO A:

  1. Interrompere l’erogazione dell’energia elettrica, dell’acqua e del gas degli impianti, il più a monte possibile attraverso le saracinesche e gli interruttori centralizzati. Disabilitare l’accesso e il funzionamento dell’ascensore esterno.
  2. Evitare l’utilizzo di acqua in concomitanza di apparecchiature elettriche, macchine o quadri elettrici di intercettazione;
  3. Compartimentare le zone circostanti all’evento rivelato, chiudendo le porte degli ambienti limitrofi.
  4. Utilizzare gli estintori per provare a spegnere l’incendio e per mantenere le zone circostanti a temperatura più bassa;
  5. Allontanare dalla zone della combustione i materiali combustibili o infiammabili in modo da circoscrivere l’incendio e ritardarne la propagazione.

RACCOMANDAZIONI FINALI
Quando l’incendio è o sembra domato:
(anche in caso di eventi circoscritti)

       accertarsi con estrema attenzione che non permangano focolai nascosti o braci;

       che non vi siano evidenti sorgenti di fumo o materiali che possano ancora essere oggetto di pericolo (infiammabilità, esplosione ecc.)

       dopo essersi accertati del termine dell’emergenza, arieggiare sempre i locali per eliminare gas o vapori;

       far controllare i locali, prima di renderli agibili per verificare che non vi siano lesioni a strutture portanti;

       far controllare le attrezzature in dotazione e i locali destinati a deposito o archivio.

 Note generali

       attenzione alle superfici vetrate a causa del calore possono esplodere;

       in caso di impiego di estintori a Co2 in locali chiusi, abbandonare immediatamente i locali dopo la scarica;

       non dirigere mai il getto contro una persona avvolta dalle fiamme, usare grandi quantità d’acqua oppure avvolgere la persona in una coperta o indumenti;

       nel caso di fumo, valutare l’eventuale apertura di finestre, in quanto, con la presenza anche di fiamme, l’aumento di ossigeno alimenta la combustione;

       fare evacuare le persone presenti nel più breve tempo possibile, percorrendo le vie d’esodo chinati verso terra e lasciando sul posto gli oggetti personali (borse, cappotti, ecc.);

       nel caso di porte precedentemente chiuse, valutarne la temperatura , prima di procedere con l’apertura. Verificare che dalle sconnessure o dalla soglia non provengano refoli di fumo.