C.O.M. di appartenenza

Il C.O.M. (Centro Operativo Misto), di appartenenza è Chieri.

Rif. Normativo: L. 225/92 att. 2 comma 1 lett. B, 13,14 D. Lgs. 112/98 art. 108 Comma, L.R. 44/00 art. 71, L.R. 7/03 artt. 11, 13 reg. DPGR del 18/10/2004 nr. 8/R.

E’ uno dei Centri Operativi del modello Integrato della Protezione Civile (Metodo Augustus), in aree di emergenza definite a rischio e preventivamente individuate nel territorio nazionale.

Queste aree fanno parte integrante della pianificazione di emergenza a livello Nazionale, Regionale, Provinciale, Intercomunale e Comunale.

Al verificarsi di un evento calamitoso i Centri Operativi vengono immediatamente attivati al fine di coordinare gli interventi e tutte le strutture operative, costituenti il servizio Nazionale di Protezione Civile, che prendono parte alla gestione dell’emergenza.

Il C.O.M. è una struttura operativa decentrata il cui responsabile dipende dal C.C.S., vi partecipano i rappresentanti dei Comuni e delle strutture operative.

E’ istituito presso i Comuni a cura del Prefetto e dell’Amministrazione Provinciale competenti per territorio.

I compiti del C.O.M. sono quelli di favorire il coordinamento dei servizi di emergenza organizzati a livello provinciale con gli interventi dei sindaci appartenenti al C.O.M. stesso.

L’ubicazione del C.O.M. deve essere baricentrica rispetto ai comuni coordinati e localizzata in locali non vulnerabili.

Centro Operativo Misto di Chieri

I 23 C.O.C. del C.O.M. di Chieri

 

I TREDICI C.O.M. della Provincia di Torino

Tredici C.O.M. della Provincia di Torino