La storia

Il Gruppo Radio Emergenza Santena si è costituito la prima volta nel Febbraio 1984, sotto il patrocinio della Croce Rossa Italiana di Santena, con l’intento di voler contribuire alla diffusione, conoscenza e studio delle radioemissioni principalmente ai fini del mutuo soccorso e della pubblica utilità. In un primo periodo gli associati (circa una trentina), procedettero ad un addestramento personale, tramite corsi sulla Protezione Civile comprendenti lo studio dei problemi tecnologici ad essa connessi, con l’apprendimento di nozioni teorico-pratiche circa l’utilizzo delle apparecchiature radio ricetrasmittenti e delle norme nazionali ed internazionali che disciplinano la materia.
Furono istituiti dei turni di radio ascolto sulla frequenza di emergenza in City Band, che per un certo periodo giunsero a coprire tutte le 24 ore della giornata.
Ad ogni richiesta di soccorso, fu risposto con un intervento di aiuto diretto sul territorio (quando possibile) o indiretto, richiedendo l’ausilio delle istituzioni preposte.
Tutto ciò è servito a “formare” degli operatori addestrati, facendo conoscere nell’ambito cittadino, l’importanza di questo tipo di associazione.

L’atto costitutivo fondamentale del Gruppo, ha però luogo in Chieri, alla presenza di un Notaio, il 10 Giugno 1988, dove, con un nuovo Statuto, prende giuridicamente corpo l’Associazione G.R.E.S. di Santena.
Da questa data, guidato da un nuovo Consiglio Direttivo, il Gruppo rafforza la sua presenza in ambito comunale, intervenendo ogni qualvolta che l’Amministrazione Cittadina oppure le Forze dell’Ordine, ritengano necessario l’ausilio di Unità Mobili Radiocollegate, da collocare in punti strategici, per la viabilità o la segnalazione di ingorghi, durante le manifestazioni pubbliche o in qualsiasi altra circostanza.

Gli associati del G.R.E.S. hanno da tempo messo a disposizione dell’Amministrazione Comunale le proprie apparecchiature ricetrasmittenti, sia dall’ autovettura privata, che dalla propria abitazione, creando una “Maglia Radio” di copertura nel territorio comunale, sulle frequenze dei 27 Mhz e 144 Mhz.

A fronte di questo impegno e disponibilità, la Città di Santena, ha approvato in data 13 Dicembre 1993, una convenzione con il G.R.E.S. per l’uso di locali comunali da adibirsi a Sede dell’Associazione al primo piano, ed in seguito a piano terra del Gruppo Comunale di Protezione Civile.

Conseguentemente il Gruppo Radio Emergenza si è fatto carico di mantenere efficienti i locali, apparecchiature e tutto il materiale a disposizione che serva a fronteggiare eventuali calamità come sede di C.O.C. (Centro Opretaivo Comunale).

Ma è stato durante il recente evento alluvionale (5-6 novembre 1994), che ha così pesantemente colpito la nostra città, che è emersa l’importanza e l’utilità del G.R.E.S., infatti tramite l’utilizzo di radio ricetrasmittenti, si è permesso che le comunicazioni (quasi completamente inattivate durante e nei giorni immediatamente successivi all’alluvione), fossero mantenute almeno per il coordinamento dei soccorsi e delle emergenze che si sono verificate di continuo in quelle terribili giornate.

Il Gruppo Radio Emergenza, tramite le proprie limitate attrezzature, ma grazie alla straordinaria dedizione di alcuni suoi volontari, ha fornito, con le comunicazioni radio, un importante supporto logistico di collegamento all’Amministrazione Comunale ed ai mezzi di Protezione Civile che in quel momento operavano sul territorio.

Attualmente, il G.R.E.S. è parte attiva e determinante del neocostituito Comitato Comunale di Protezione Civile, con il compito specifico di impostazione e coordinamento dei collegamenti e delle comunicazioni in caso di futuri eventi calamitosi.

Nelle attività in itinere, il Gruppo sta eseguendo un censimento di tutti coloro che siano in possesso di un apparato ricetrasmittente, sia in postazione fissa (cioè presso la propria abitazione e/o attività), che mobile (su automobili, autocarri, camper etc.), al fine di verificare che nessuna parte del territorio resti isolata, e anche in assenza dei normali servizi (telefono, energia elettrica), si riesca sempre ad avere contatti ed informazioni in tutto l’ambito comunale.

Inoltre sono stati effettuati corsi di preparazione ed aggiornamento (sia nell’ambito delle comunicazioni radio che della Protezione Civile), “prove di calamità” e tutto quanto aiuti il volontario del G.R.E.S., ad essere preparato e pronto nel momento in cui fosse necessaria la sua partecipazione in caso di emergenza o di calamità di ogni genere.

Santena, 13.09.2006